qquintook1tavoladisegno1
qquintook1tavoladisegno1

facebook
youtube
instagram

QUINTOGUSTO


facebook
youtube
instagram

Copyright 2020. All rights reserved by Quintogusto

CHEF CLAUDIO LANUTO

30-01-2021 15:31

Quintogusto

interviste, chef, intervista, quintogusto, chef lanuto, claudio lanuto, chef claudio lanuto, interview, grand hotel convento di amalfi, ristorante dei cappuccini, materie prime, food, tradizione, arte e cucina,

CHEF CLAUDIO LANUTO

incontriamo lo Chef Lanuto

cheflanutoquintogustointervista1-1612016076.jpg
QUINTOGUSTO.IT

Incontriamo lo Chef Claudio Lanuto  - "Un buon piatto è un armonia di ingredienti, forme e colori" -

 



Con piacere poniamo qualche domanda allo Chef Claudio Lanuto, al fine di conoscere meglio la Sua personale visione su ciò che ama di più: il mondo della cucina.

 


Le sue esperienze

Claudio Lanuto,  Chef di origini livornesi, giunge al Grand Hotel Convento di Amalfi dopo aver vissuto, imparato ed ampliato le sue doti gastronomiche in ristoranti di rinomata eccellenza. Tra questi spiccano “Il Pagliaccio” di Anthony Genovese a Roma, “I quattro Passi” di Antonio Mellino a Massa Lubrense ed il “Fat Duck” di Esthon Blumenthal in Inghilterra , fino ad arrivare in costiera al ristorante “Dei Cappuccini” .

 

Facendo tesoro delle sue esperienze, Chef Lanuto, giunge alla consapevolezza che la cucina è l’espressione di un’arte ed è testimone  attivo della creatività che non ha limiti, se non quelli del gusto.

 

 


 

Ci mettiamo comodi e diamo il via alla nostra piacevole chiacchierata, 

puntando l'attenzione a come materie prime, tradizione e storia risultino, a suo avviso, fortemente collegate.

 

L'intervista

 

Chef, tante le eseprienze nelle varie realtà di rilievo che, nel tempo, ovviamente hanno permesso di sviluppare una visione personale sul settore. Ci piacerebbe partire proprio da qui: la sua visione di cucina.

> A mio avviso la cucina deve rispettare la tradizione e i prodotti del luogo, ai quali aggiungere il proprio estro, senza mai stravolgere e presentarli in chiave moderna, rispettando il gusto ed i canoni dell’estetica.

 

spaghettiamalficheflanuto-1611941313.jpg

Ha citato i prodotti del luogo, un tema importante che denota un attenzione all'utilizzo di specifiche materie prime. 

 

A riguardo, che importanza rivestono nella Sua cucina?

 

 

> Le materie prime, indubbiamente, sono fondamentali per la riuscita di un piatto di successo, nel pieno rispetto della stagionalità e della provenienza.

La scelta e la selezione di determniate materie prime, sicuramente è determinata anche da fattori legati alle conoscenze sui legami storici territorio/cucina, nonchè soprattutto del proprio percorso professionale quanto personale.

 

A Suo avviso, che ruolo occupano la storia e la tradizione in questo settore?

 

> Personalmente, credo fermamente che esse rappresentino le fondamenta della cucina, alla quale grazie alle tecniche e conoscenze moderne si è potuto apportare miglioramento estetico e talvolta sperimentazione.

 

Ha accennato sperimentazione. Un tema sempre dibattuto, verso il quale ogni Chef ha una propria scuola di pensiero. 

I tradizionalisti puri, gli sperimentatori estremi e chi cerca la giusta misura tra le due.

 

Chiediamo, a tal proposito, la visione di Chef Lanuto in merito l'innovazione in cucina. Bisogna spingersi oltre o è bene mantenere sempre un equilibrio con il passato?

 

> Mi ritengo da sempre uno sperimentatore moderato, che si lascia guidare dalla ricerca di un perfetto equilibrio di gusti, senza mai eccedere.

cheflanuto2quintogusto2-1612016847.jpg

Spesso si parla del rapporto arte e cucina, cosa ne pensa a riguardo? Cosa li rende, a Suo avviso, così vicini?

> Per me la cucina è arte! Espressione di ricerca, equilibrio, bellezza e gusto, con l’intento esclusivo di garantire al palato sensazioni uniche.

 

Cosi come l’artista difronte alla sua opera, lo chef immagina il suo piatto, lo disegna e lo realizza.

 

Tutte le eseprienze lasciano sicuramente qualcosa e permettono di migliorarsi.

C'è una esperienza lavorativa che ha vissuto in maniera più incisiva, che pensa le abbia dato "quel qualcosa in più"?

> Tra le varie esperienze vissute, quella che ricordo sempre con particolare emozione, è di sicuro il periodo trascorso nella cucina di Heston Blumenthal al Fat duck.


Lì, ho avuto il privilegio di apprendere le tecniche più innovative di cucina in un contesto altamente sperimentale. L’ importanza dell’organizzazione, del rigore e della professionalità: elementi fondamentali per un team di successo.

 


I vari anni trascorsi direttamente sul campo, Le hanno permesso di avere una visione abbastanza chiara delle dinamiche di questo ambiente e per questo vorremmo congedarci con quest'ultima domanda:

 


La ristorazione nel tempo si è evoluta e, con essa, anche le varie figure professionali che ne fanno parte. Per Lei, che qualità deve avere uno Chef oggi?

> Per me uno chef deve avere:
Passione, determinazione, conoscenza, rispetto, autorevolezza.

 

Grazie Chef Lanuto, è stato davvero un piacere 

si approfitta per fare un sincero augurio riguardo la sua interessante carriera professionale.

 

Qualche gustosa ricetta dello Chef? Scopriamole insieme:

 

 
 
 
 
 
 
QUINTOGUSTO.IT
la realtà del food & dintorni

 

 

QUINTOGUSTO PROPERTY OF BSTUDIO MARKETING

P.IVA 03401320795

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder